Come riconoscere una borsa Dior FAKE

Christian Dior è stato uno dei più grandi nomi della moda mondiale, un’icona del lusso e dell’eleganza che ha fatto la storia del settore. La sua storia inizia nel 1947, quando ha presentato la sua prima collezione di haute couture, rivoluzionando il mondo della moda con la sua silhouette a clessidra e la sua attenzione ai dettagli.

Da quel momento in poi, il marchio Christian Dior ha continuato a crescere e a consolidarsi, diventando un simbolo di stile e raffinatezza. Nel corso degli anni, sono state numerose le collezioni di moda e accessori che hanno portato il nome di Dior, tutte caratterizzate da un’eleganza senza tempo e da un’attenzione ai dettagli che ne hanno fatto un punto di riferimento per il mondo della moda.

Ma la storia di Christian Dior non si limita solo alla moda. Il brand ha saputo espandersi in numerosi settori, come la profumeria e la cosmetica, diventando un punto di riferimento anche in questi ambiti. Le fragranze Dior, infatti, sono diventate un must-have per chi cerca un profumo di qualità e dalla personalità unica, mentre la linea di cosmetici DiorSkin è apprezzata per la sua capacità di coniugare efficacia e piacere sensoriale.

Ma la vera forza di Christian Dior è sempre stata la sua capacità di reinventarsi, di rinnovarsi senza mai perdere il proprio stile e la propria identità. Nel corso degli anni, il brand ha saputo adattarsi ai cambiamenti del mercato, mantenendo sempre un alto livello di qualità e raffinatezza.

Oggi, nel 2023, Christian Dior è ancora un punto di riferimento per il mondo della moda e del lusso. Il brand continua a presentare collezioni di alta moda che incantano e seducono, ma ha saputo anche adattarsi alle esigenze dei tempi, creando linee più accessibili e contemporanee.

Ma la vera forza di Christian Dior è sempre stata la sua capacità di creare emozioni, di trasmettere la bellezza e l’eleganza attraverso i suoi prodotti. Il brand non è solo un marchio di moda, ma un’esperienza unica che ha saputo conquistare il cuore di milioni di persone in tutto il mondo.

In sintesi, la storia di Christian Dior è quella di un’icona del lusso e dell’eleganza che ha saputo conquistare il mondo grazie alla sua capacità di creare prodotti di altissima qualità e dallo stile unico. Un marchio che ha saputo adattarsi ai cambiamenti del mercato senza mai perdere la propria identità, diventando un simbolo di stile e raffinatezza che continuerà a incantare il mondo per molti anni ancora.

Tra i prodotti più iconici di Christian Dior ci sono le sue borse, che sono diventate un simbolo di eleganza e raffinatezza. Tra le borse più famose del brand c’è sicuramente la Lady Dior, creata nel 1994 e dedicata alla principessa Diana. Questa borsa, caratterizzata da un design a trapezio e dalla presenza di una placca con il logo Dior, è diventata un must-have per le donne di tutto il mondo.

Un’altra borsa iconica di Christian Dior è la Saddle Bag, creata nel 1999 e caratterizzata da una forma a sella ispirata al mondo equestre. Questa borsa è stata riproposta in numerose varianti, diventando un vero e proprio oggetto di culto tra le fashioniste.

Ma il brand ha saputo creare anche altre borse iconiche, come la Diorama, la Diorever e la Book Tote, tutte caratterizzate da un design unico e da una qualità artigianale senza pari. Le borse di Christian Dior sono diventate un simbolo di stile e raffinatezza, un oggetto di desiderio per le donne di tutto il mondo che cercano un prodotto di altissima qualità e dallo stile senza tempo.

Analizzeremo adesso come poter verificare ed accertare l’autenticità di una Borsa Dior, seguendo tutti passaggi indicati nell’indice sotto. Verificare l’autenticità di una borsa è alle volte una vera e propria sfida e nel caso di DIOR è una sfida abbastanza complessa. Per questo è molto importante non lasciare nulla al caso ( sono borse che valgono migliaia di euro ) e seguire il protocollo di autenticazione seguente ti aiuterà sicuramente:

  1. Codice Seriale
  2. Esame dell’aspetto esteriore della borsa
  3. Cuciture
  4. Esame dell’aspetto interno della borsa
  5. Etichetta e stamp/Timbro in pelle interno
  6. Manici
  7. Hardware/Parti Metalliche
  8. Card di autenticità
  9. Dust bag
  10. Verifica del venditore
  11. Verifica del prezzo
  12. Verifica Corredo

 

1. Codice Seriale

Il primo consiglio generale per ogni borsa di lusso, e Dior non fa eccezione, è di verificarne il codice seriale. Alle volte questo metodo infatti è quello più veloce per verificare che una borsa sia autentica o falsa/fake. 

Il codice seriale o data code si trova sul retro di una targhetta in pelle interna. E’ una combinazione speciale di cifre, lettere e trattini. Generalmente il formato prevede 2 numeri – 2 lettere – 4 numeri o 2 numeri – 1 lettera – 4 numeri. Piccoli dettagli che fanno la differenza. Quindi se trovi un codice composto da 2 numeri-1 lettera-4 numeri non spaventarti o non trarre subito conclusioni, potrebbe essere una borsa autentica. A volte inoltre e soprattutto nelle ultime collezioni si può trovare un codice data composto da due lettere e quattro cifre separate da uno spazio.

Il codice data non è uguale al numero di serie, tutte le combinazioni hanno un determinato significato. Le ultime quattro cifre indicano il mese e l’anno di fabbricazione della borsa. La prima e la terza cifra indicano il mese di produzione, mentre la seconda e la quarta indicano l’anno. Ad esempio, 18-MA-0156 significa che l’articolo è stato prodotto a maggio 2016, le due lettere centrali generalmente indicano il Paese di produzione ( confronta questo dato con quello sulla parte anteriore dell’etichetta interna della borsa DIOR “Made in …” ).

Un’altra cosa a cui prestare attenzione quando si autentica una borsa Dior sono i caratteri e la dimensione del codice data. Il carattere deve essere chiaro e uniforme, solo con lettere maiuscole e senza grandi spazi tra trattini e numeri. Il codice dovrebbe essere rigorosamente al centro del tag e perfettamente orizzontale.

Il formato del codice della data è lo stesso delle borse Louis Vuitton perché sia ​​Dior che Louis Vuitton fanno parte di LVMH ricorda che dovresti aspettarti che la tua Lady Dior sia stata realizzata in Italia o in Spagna se la borsa è stata realizzata nel 1990 o successivamente .

2. Esaminare l’aspetto esteriore della Borsa

Il primo consiglio generale per ogni borsa di lusso, e Dior non fa eccezione, è di verificarne la qualità complessiva. Se la borsa è mal strutturata, allora stai guardando un falso. Alcuni articoli della casa di moda hanno forma e dimensioni inconfondibili (come la famosa Saddle, la Dior Lady ad esempio), prendi accuratamente le misure della borsa e confrontale con quelle presenti sul sito ufficiale del brand DIOR, confrontane i singoli lati, gli angoli ed i dettagli e comincia a farti un’idea.

Anche i materiali utilizzati sono di grande importanza. Dior utilizza solo pelle e materiali di alta qualità senza rifiniture lucide. La buona pelle è piacevole e morbida, ti fa venire voglia di toccare la borsa ancora e ancora. Alle volte può valer la pena annusare la borsa e sentirne l’odore, se ha un qualcosa di chimico è bene cominciare a dubitare.

In questa fase inoltre è importante cominciare a fare delle foto i modalità MACRO dei dettagli relativi all’Hardware ( logo CD ad esempio ), l’etichetta ed alle parti della pelle. Fai attenzione che ci sia una buona luce per scattare, sarà importante per quando dopo dovrai analizzare le foto singolarmente e zoomarle il più possibile per verificarne i dettagli e l’aspetto della pelle utilizzata per la costruzione della borsa.

3. Cuciture

Quando si tratta di acquistare una borsa, i dettagli sono fondamentali!  Devi osservare attentamente ogni angolo e controllare accuratamente le cuciture per autenticare il prodotto. Le borse contraffatte presentano sempre qualche errore.

Ma cosa non riescono a replicare i falsi?

Ad esempio, il colore dei fili, che deve corrispondere perfettamente alla pelle o alla fodera. Inoltre, la qualità dei punti è un aspetto importante: cuciture storte, irregolari o con fili che sporgono sono segni di una borsa fatta in fretta e, spesso, contraffatta. Infine, se stai esaminando una borsa Lady Dior, presta attenzione alla sua speciale trapuntatura cannage. I falsi tendono ad avere i fili impressi profondamente nella pelle, mentre gli artigiani Dior non rovinano mai il materiale con le cuciture.

Le cuciture dovrebbero essere assolutamente impeccabili. Nessuna irregolarità, spaziatura dispari o punti sciolti o sfilacciatura dovrebbero essere trovati in nessun punto della borsa. Il numero delle impunture dovrebbe essere lo stesso su lati opposti di una cucitura come ad esempio alla base dei manici o nelle cuciture della trapuntatura cannage classica delle borse Lady Dior. Nelle borse autentiche, il numero di imputure/cuciture su ogni lato di motivi a forma di rombo, quadrato o diamante devono essere 10 o più. Quest’ultimo aspetto è molto importante più punti si riescono a fare per alto e meno la cucitura è grossolana, meno la pelle si deforma durante l’uso e più la borsa sarà duratura nel tempo ( un po’ come per le cicatrici sulla pelle, pochi punti ed il segno rimante grossolano, più punti si fanno e più il segno della cicatrice si attenua e si confonde con la pelle intorno ). Più impunture permetto anche di ricevere al tatto una sensazione di continuità e di fluidità facendo quasi scomparire le cuciture.

IMPORTANTE: Le borse autentiche Dior sono cucite a mano. Per essere più specifici, ogni punto dovrebbe avere una leggera inclinazione: diffida di qualsiasi borsa con punti perfettamente dritti! Questo è un segno chiaro che è stata realizzata a macchina e si tratta di un’imitazione.

Un’altra caratteristica importante delle borse autentiche Dior è il colore della cucitura. Il colore del filo di cotone delle cuciture deve essere pressocchè identico al colore della borsa ( le eccezioni sono MOLTO rare ).

Le contraffazioni utilizzano spesso fili sintetici più brillanti per le loro cuciture, e questo è un facile segnale d’allarme da individuare.

TIP: Un test che varrebbe la pena fare è quello della foto in modalità “Macro” ( con zoom alto ). Verificando la foto potrebbe permetterci di verificare la consistenza e la qualità delle cuciture, dei materiali usati e delle impunture. Queste infatti devono dare la sensazione di essere “doppie”, fittamente intrecciate e quindi consistenti. Dior come molti brand di lusso non lesina qualità nemmeno in questi dettagli.

Fai attenzione a ogni dettaglio!

4. Esaminare l’aspetto Interno della Borsa

Contrariamente a un’opinione comune, il colore della fodera di tessuto non deve necessariamente corrispondere a quello esterno della borsa. Prendiamo ad esempio la celebre Lady Dior: non è raro trovare una fodera cannage di colore rosso all’interno di una borsa con rivestimento esterno nero.

Le autentiche borse Lady Dior possono presentare una fodera con motivo cannage o jacquard Dior; sebbene il disegno cannage sia più comune. Alcuni modelli di Lady Dior possono avere una fodera in pelle liscia o scamosciata, senza alcun disegno.

In generale, le autentiche borse Lady Dior sono rivestite con tela jacquard, stampata con il motivo Cannage o Diorissimo; tuttavia, alcuni stili presentano una fodera in pelle. Indipendentemente dal materiale, il colore della fodera interna dovrebbe sempre armonizzarsi ( generalmente il colore è uguale ) con l’esterno della borsa. Le borse Lady Dior nere – solitamente vintage – rappresentano l’unica eccezione a questa regola, poiché la loro fodera è spesso di colore rosso.

In un mondo di sofisticata eleganza come quello di Dior, ogni dettaglio conta e la coerenza cromatica è una regola d’oro.

5. Etichetta interna, font e forma del logo

Un’altra caratteristica a cui prestare attenzione in una borsa Dior è l’etichetta interna della borsa.

Ogni tag ha una forma rettangolare con angoli leggermente arrotondati. Se vedi un rettangolo con angoli retti, è sicuramente un falso. E’ molto importante dare attenzione al numero di cuciture/impunture, dopo il 1990 la maison ha iniziato a realizzarli attorno al cartellino in pelle. Prima e quindi per le borse Vintage la cucitura era sul lato alto dell’etichetta. Inoltre è bene notare che in alcuni modelli (come la borsa Dior Book Tote) le etichette interne in pelle non hanno alcuna cucitura.

L’etichetta in pelle delle borse Dior non ha una singola caratteristica unica per ogni modello anzi a seconda del modello, possono esserci due o tre righe. Le etichette indicano: ‘Christian Dior’ con ‘PARIS’ in maiuscolo un po’ sotto, e per alcune borse ‘MADE IN ITALY’ o ‘MADE IN SPAIN’ sotto ( maiuscolo ). Possono essere sia senza colore che con lettere argentate o dorate. E’ importante che ogni singola lettera sia pulita e senza sbavature, facile da leggere. Il logo deve essere centrato e non esteso da un lato all’altro.

Sui prodotti falsi o fake il logo potrebbe essere spostato su uno dei lati dell’etichetta in pelle, le lettere maiuscole troppo grandi o miste. Il logo originale è accurato, centrato e ogni lettera è distinta. Le borse autentiche hanno loghi in rilievo in argento, oro o nessun colore. Le borse false hanno stampe economiche che generalmente svaniscono facilmente. 

Oltre al colore, alla centratura ed alle sbavature è sempre importante dare un occhiata al font dei caratteri stampati sull’etichetta di pelle. Generalmente nelle borse fake è di dimensioni maggiori, ogni carattere è maggiormente spaziato l’uno dall’altro. In questi casi fate attenzione alla Scritta “MADE IN …” che generalmente è più facile da comparare con quella presente su di una borsa originale.

6. I Manici

I manici sono un’altro aspetto da esaminare quando si sta acquistando una borsa secondhand o preloved Dior e aiutano molto nell’individuazione di un falso.

In generale è molto importante anche qui verificare la pelle utilizzata, le cuciture approfondendo anche con fotografie in modalità Macro, ma nei modelli di borse Lady Dior verificare i manici è fondamentale essendo questi una caratteristica iconica della borsa.

L’aspetto principale dei manici di una borsa Lady Dior è la loro stabilità, non cadono mai sui lati. Sono rigidi, mai morbidi. Converrà controllare come detto prima anche le cuciture sui manici, potrebbero rilevare una borsa di scarsa qualità e se hai la possibilità di confrontare un vero e un falso, noterai che i falsi spesso hanno manici più larghi e più spessi, non avendo a disposizione la tecnologia e le maestranze artigiane di un brand iconico come Christian Dior.

7. Hardware e parti metalliche

Passando alle parti metalliche, una regola che vale per tutte le borse di lusso e a maggior ragione per una borsa DIOR è quella della pesantezza. I brand del lusso utilizzano materiali pregiati, di qualità dal peso specifico maggiore ( al contrario di chi produce falsi ), non ci sono sbavature le borse autentiche, originali prima di arrivare sugli scaffali delle boutique dei brand passano un rigido set di controlli che porta a scartare articoli con il minimo difetto. E’ bene tenere a mente questo quando si tiene tra le mani un borsa Dior di seconda mano/usata/pre-loved. Alle volte conviene addirittura pesarla su di una bilancia e fare l confronto con le specifiche presenti ( peso ) sul sito del brand specifico.

Piccole caratteristiche, come le incisioni del marchio, possono essere diverse a seconda dello stile e delle dimensioni della borsa. Ad esempio, sulle borse Saddle piccole sono solo le iniziali del fondatore della maison, mentre sui modelli più grandi è impresso il nome completo di Christian Dior. 

Ad ogni modo è bene fare attenzione in questo paragrafo a due aspetti: i coindoli Dior e le cerniere.

Charms/Ciondoli

L’incantevole dettaglio del portachiavi dorato DIOR, un tocco raffinato che fa risplendere ogni borsa, è qualcosa che le repliche non riescono a catturare fedelmente. Su un’autentica Dior, le lettere sono piuttosto grandi e distinte, con superfici rettilinee e bordi rotondeggianti che creano un effetto tridimensionale. Queste lettere, caratterizzate da una brillantezza dorata, si distinguono per la loro grandezza e il carattere inconfondibile.

Al contrario, sulle repliche, le lettere sono più piccole, di un font differente e decisamente meno attraente. La tonalità dorata originale, di un lucente oro generico, risulta alterata e meno risplendente sulle imitazioni, quasi assomigliante ad un ciondolo vintage. Il rivestimento dorato su hardware falso tende a staccarsi con il tempo in caso di borse fales/fake, mentre su borse autentiche rimane lo stesso

Avvicinandoci e osservando da vicino il portachiavi, vediamo come il font originale presenti lettere notevolmente più larghe. Oltre alle dimensioni, non si può non notare la lucentezza e la vibrante tonalità modello originale, una caratteristica che manca sulle copie, spesso segnate da graffi e con un aspetto di scarsa qualità.

Per finire, osserviamo la disposizione delle lettere: sull’autentico modello, le lettere sono più grandi e sottili, con uno spazio più ampio tra di loro. Al contrario, sulle repliche le lettere appaiono più grasso, tozze e ravvicinate.

La Cerniera/Zip

Un elemento della parte hardware che in tutte le borse di lusso e di marca conviene guardare ed approfondire è la cerniera/zip. Questa generalmente ha una costruzione solida sia con riguardo al “tirante” sia con riguardo ai “dentini” della stessa, sono generalmente più grandi rispetto ad una zip falsa e con forme ben definite e quasi taglienti. Infine, alcuni modelli di borsa Saddle hanno un tirante in pelle con il nome della casa di moda stampigliato su entrambi i lati.

8. Card di autenticità

Ogni borsa Dior originale viene fornita con una carta in plastica chiamata authenticity card, questa raccoglie alcune informazioni inserite dalla boutique all’atto della vendita e relativo timbro della boutique stessa. Generalmente si tratti di una card rigida dal colore grigio che viene fornita con una piccola busta e un libretto di cura per ogni  nuova borsa. Se la borsa che hai intenzione di acquistare ha anche un opuscolo, assicurati che sia in tre lingue (inglese, cinese e francese).

La card  recita ‘Christian Dior’ sul davanti e ha informazioni uniche per ogni articolo sul retro dove ci sono diverse caselle rettangolari (per riempire la data e il luogo di vendita). In genere, sulle carte contraffatte generalmente ci sono solo due caselle/rettangoli bianchi sul retro in basso al contraio una carta autentica ed originale ha una spazioso box rettangolare in basso a destra (per il timbro del negozio) e due box più piccole sulla sinistra (per data e riferimento speciale).

9. Dust bag

La dustbag di una borsa DIOR è realizzata al 100% in cotone e avrà un’etichetta interna che indica che è stata prodotta in Spagna o in India ed appunto che è composta al 100% in cotone. E’ importante verificare sempre che all’interno della dustbag sia sempre presente l’etichetta che indichi quanto sopra descritto.

L’ultima ma non meno importante cosa da esaminare è la dust bag. E’ realizzata al 100% in cotone e all’interno avrà un etichetta che ne indica la composizione e la dicitura “MADE IN …”. Le dust bag ( sacca antipolvere ) DIOR potrebbero avere loghi diversi e persino un’immagine. La maggior parte ora ha solo la parola “Dior” sul davanti in colore grigio ( generalmente ).

I modelli più vecchi potrebbero essere dotati di una dust bag con la dicitura “Christian Dior” e “PARIS” sotto di essa. Una bellissima Lady Dior in alcuni casi viene fornita con uno splendido sacchetto per la polvere con l’immagine di un cigno in basso a destra e il nome della casa di moda a sinistra. Il colore dell’immagine e il logo sono neri. 

10. Verifica del Venditore

Quando si acquista una borsa di Dior, è fondamentale rivolgersi a un venditore affidabile. Dior dispone di negozi propri e rivenditori autorizzati, come grandi magazzini e boutique di lusso. Se si acquista una borsaDior da un venditore terzo, è importante controllare le recensioni, le valutazioni e cosa ha venduto in passato o sta vendendo in quel preciso momento ( il suo armadio ) prima di effettuare l’acquisto.

È anche utile informarsi sulla politica di restituzione e garanzia del venditore ( nel caso sia un commerciante o un negozio di second hand/usato ), in modo da avere la sicurezza di poter restituire la borsa o ricevere un rimborso nel caso in cui non soddisfi le aspettative o si scopra che è contraffatta. Inoltre, se possibile, è consigliabile confrontare la borsa con immagini di borse autentiche dello stesso modello, per individuare eventuali discrepanze nei dettagli e nella qualità dei materiali. Ricordate che la chiave per evitare di acquistare una borsa Dior contraffatta è la ricerca, la conoscenza dei dettagli che contraddistinguono un prodotto originale da uno falso e la necessità di seguire un “protocollo”, passando in rassegna ogni singolo step presentato in questa guida o in altre presenti sul web.

11. Verifica del Prezzo

Uno dei metodi più semplici per individuare una borsa Dior contraffatta è il prezzo. Le borse Dior sono costose, con prezzi che variano dalle centinaia alle migliaia di dollari. Se ti imbatti in una borsa Dior notevolmente più economica rispetto al prezzo di vendita al dettaglio, è molto probabile che sia un falso.

Tuttavia, bisogna fare attenzione anche ai venditori che potrebbero offrire borse false a prezzi simili a quelli originali per ingannare gli acquirenti più sospettosi.

In generale ecco alcune regole per valutare il prezzo di una borsa venduta da un venditore privato o negozio second hand o di articoli pre-loved, in base alle sue condizioni:

  • Nuovo con o senza cartellini: 80%-60% del prezzo di vendita retail ( negozio ufficiale ).
  • Molto buone: 60%-40% del prezzo di vendita retail ( negozio ufficiale ).
  • Buone / Sufficienti: 40%-20% del prezzo di vendita retail ( negozio ufficiale ).

Ecco quindi che se una borsa Dior nuova è online a prezzi stracciati ( 30-40% del prezzo di vendita retail ) questo è un segnale chiaro, passare oltre ed evitare l’acquisto.

12. Verifica del Corredo

Le borse Dior sono accompagnate da un’imballaggio di alta qualità, che include una sacca antipolvere o dustbag e una scatola. La sacca antipolvere o dustbag dovrebbe essere realizzata in tessuto morbido e di alta qualità generalmente bianco perla per i modelli recenti e di tela beige marrone per i modelli recentissimi, con il logo Dior stampato su di essa. La scatola dovrebbe essere solida e ben fatta, anch’essa con il logo Dior stampato. Le carte veline all’interno della borsa non devono sembrare dozzinali, sono molto sottili ed un po’ opache. Le borse Dior contraffatte spesso vengono fornite con imballaggi economici e fragili, realizzati in maniera scadente.

Questi elementi aggiuntivi, quando presenti, devono anch’essi essere di alta qualità e ben realizzati. Presta particolare attenzione ai dettagli, come la grafica, la stampa e la grammatica nel caso di materiali scritti, poiché questi aspetti potrebbero rivelare indizi su una possibile contraffazione. Ricorda che un marchio di lusso come Dior presta grande attenzione ai dettagli e alla qualità di ogni aspetto dei suoi prodotti, incluso l’imballaggio e i materiali di presentazione.

Post a Comment