Come riconoscere una borsa PRADA FAKE

Il brand PRADA nasce nel 1913 a Milano, fondata dai fratelli Mario e Martino Prada come negozio di pelletteria di lusso. La loro attenzione per la qualità dei materiali e la cura dei dettagli li porta ben presto ad affermarsi nel mondo della moda, diventando uno dei marchi di riferimento per le borse di alta gamma.

Negli anni ’80, la nipote di Mario, Miuccia Prada, prende le redini dell’azienda e la trasforma in un’etichetta di moda completa, presentando la sua prima collezione di abbigliamento nel 1988. Da allora, il marchio PRADA è diventato sinonimo di eleganza minimalista e sofisticata, con un’attenzione particolare alla sperimentazione di nuovi materiali e tecniche di lavorazione.

Tra i modelli di borsa iconici del brand PRADA spiccano la Galleria, caratterizzata da linee pulite e un design sobrio, e la Cahier, ispirata alla copertina di un diario antico e impreziosita da borchie e dettagli metallici.

Nel corso degli anni, PRADA ha collaborato con alcuni dei più importanti stilisti del momento, come Jil Sander e Helmut Lang, per le collezioni di abbigliamento, e Marc Jacobs per la linea di borse Miu Miu, fondata da Miuccia Prada nel 1993 come brand più giovane e frizzante. Negli ultimi anni, PRADA ha lanciato una serie di borse realizzate con il Re-Nylon, un tessuto innovativo ottenuto dal riciclo di plastica oceanica. Questa linea di borse, chiamata “Prada Re-Nylon”, ha ricevuto numerosi riconoscimenti per l’impegno dell’azienda nella sostenibilità ambientale. La serie di borse Re-Nylon è diventata un simbolo dell’impegno di PRADA per la riduzione dell’impatto ambientale della moda, dimostrando che l’innovazione e la sostenibilità possono andare di pari passo.

Nel 2023, PRADA continua a essere uno dei marchi di moda più riconosciuti e apprezzati al mondo, con una presenza globale che si estende dalla moda all’arte, alla cultura e alla filantropia. La sua attenzione per la sostenibilità e l’impegno per un futuro più equo e responsabile la rendono un’azienda all’avanguardia, pronta a sfidare i limiti della moda e a creare nuove tendenze.

In una delle sue interviste il patron di PRADA Patrizio Bertelli, precisamente nel 2012 a Bloomberg ha rubato la scena facendo dei suoi commenti controversi sui falsi e l’industria del falso. Patrizio Bertelli ha chiesto: “Non pensi che sia triste per un marchio che nessuno vuole copiarlo?” Sostenendo che dimostra che il marchio è desiderabile e, quindi, di successo, ha affermato che Prada è effettivamente ‘felice’ che i suoi prodotti siano frequentemente contraffatti. Un punto di vista sicuramente interessante che all’epoca dimostrava la sua non preoccupazione per il fenomeno della contraffazione. Ovviamente però noi in Trhive.com sappiamo quanto sia importante procedere ad un acquisto consapevole di articoli, oggetti o borse di lusso che essi siano nuovi o usati.

Per aiutarti a proteggere il tuo prossimo acquisto di seconda mano, abbiamo elencato alcuni step ed un “protocollo” per riconoscere una borsa Prada falsa. Se il pezzo che stai considerando mostra anche solo una delle seguenti imprecisioni o il “protocollo” ti porta a dei dubbi, allora passa avanti e continua il tuo shopping.

  1. Codice Seriale o Factory Tag
  2. Esame dell’aspetto esteriore della borsa
  3. Cuciture
  4. Esame dell’aspetto interno della borsa
  5. Etichetta e stamp/Timbro in pelle interno
  6. Manici
  7. Hardware/Parti Metalliche
  8. Card di autenticità
  9. Dust bag
  10. Verifica del venditore
  11. Verifica del prezzo

 

1. Codice Seriale o Factory Tag

Generalmente tutte le borse o gli articoli di lusso prevedono l’inclusione di un codice seriale che identifichi o che aiuti ad identificare e definire l’autenticità dello stesso. Le borse PRADA non hanno un vero e proprio codice seriale, infatti gli unici codici che puoi trovare sono:

  1. Il Factory tag: questo è un codice numerico composto da 2 o 3 cifre che è presente generalmente all’interno della borsa ( cucito nella tasca o all’interno della sacca principale della borsa ). Ha la forma di un etichetta quadrata piccola, di colore bianco e dai caratteri di colore nero. Questo codice indica la fabbrica in cui è stata prodotta la borsa e che la borsa stessa ha passato i rigidi controlli di qualità.
  2. Codice articolo: presente sulla card di autenticità in plastica, identifica il modello insieme alle altre informazioni presenti sulla card stessa, come la data ed in genere il timbro del negozio in cui la borsa è stata comprata.

E’ molto importante notare che questo codice è presente su tutte le borse PRADA ad eccezione dei portafogli o portafogli a tracolla. La sola presenza però di questo piccolo codice numerico non ci garantisce che siamo in presenza di una borsa PRADA autentica, i falsari infatti sono riusciti a replicarlo ed è presente anche su borse PRADA non autentiche. Al contrario però la sua mancanza sicuramente ci dimostra la NON autenticità della borsa, quindi sicuramente è un punto da cui partire per non rimanere scottati e per non essere vittima di truffe.

2. Esaminare l’aspetto esteriore della Borsa

Come sempre proponiamo nelle nostre guide, il secondo step più importante nella verifica dell’autenticità di una borsa è quello di esaminare l’aspetto esteriore della borsa. Anche nel caso delle borse PRADA questa regola generale non fa eccezione. Ecco che quindi verificare la forma, la consistenza delle dimensioni rispetto a quelle indicate sul sito web del brand PRADA, la coerenza delle forme è importante per acquisire informazioni importanti e proseguire nella raccolta degli “indizi” di autenticità o contraffazione. Confronta i singoli lati, gli angoli ed i dettagli della borsa PRADA che stai visionando e quelle sul sito web ufficiale e comincia a farti un’idea.

Cosi come per gli altri brand esaminati su Trhive.com anche i materiali utilizzati sono di grande importanza. PRADA, utilizza solo pelle e materiali di alta qualità senza rifiniture lucide. La buona pelle è piacevole e morbida, ti fa venire voglia di toccare la borsa ancora e ancora. Alle volte può valer la pena annusare la borsa e sentirne l’odore, se ha un qualcosa di chimico è bene cominciare a dubitare. C’è una cosa che però è importante valutare quando si parla di una borsa PRADA ed è il logo.

LOGO

Il Brand PRADA si concentra molto più sulla creazione di pezzi provocatori e intelligenti piuttosto che riconoscibili, il suo nome marchio presente in diverse parti delle sue borse. Soprattuto sull’iconico logo triangolare, sulle parti in metallo, sul timbro del marchio e sul rivestimento interno. Quindi in logo in tutte le parti della borsa o dell’articolo va esaminato molto accuratamente ed attentamente.

Innanzitutto il logo è presente su di una placca in metallo dalla forma triangolare con la punta verso il basso e mail verso l’alto. Il nome del brand PRADA deve essere sempre in lettere maiuscole ed il suo font essendo molto particolare andrebbe analizzato quasi lettera per lettera, ma due lettere più delle altre.

  • Lettera “R”: La gamba destra della ‘R’ dovrebbe essere angolata verso l’esterno rispetto al resto della lettera. La gamba destra angolata della ‘R’ dovrebbe creare più spazio tra la ‘R’ e la prima ‘A’ nel nome del marchio, facendo sembrare che ‘PR’ sia posizionato più lontano da ‘ADA’. Dove la gamba destra della ‘R’ dovrebbe incontrare il cerchio, dovrebbe esserci un piccolo divario curvato. Dovrebbe sembrare che parte della gamba destra manchi, quindi non si collega completamente al resto della lettera.
  • Lettera “A”: La gamba destra di ciascuna ‘A’ dovrebbe essere notevolmente più spessa della sinistra. La gamba destra di ciascuna ‘A’ dovrebbe estendersi sopra la lettera, creando un effetto “serif”/grazia molto accentuato.

Le stesse caratteristiche descritte sopra e presenti nella targhetta in metallo descritte sopra dovrebbero essere presenti ovunque il nome del marchio appare, ad ECCEZIONE del suo rivestimento interno.

Il logo triangolare Prada è dello stesso colore della borsa. Una borsa di vimini intrecciato con una cinghia di cuoio avrà lo stesso cuoio sul logo triangolare. Il triangolo Prada è fissato saldamente e non è né allentato né angolare. Il logo interno è presentato su una placca metallica rettangolare. Se questa placca del logo è mancante o è fatta di tessuto o plastica, la borsa Prada è un falso. Altro piccolo ma importante particolare è che le borse vintage presentano un logo con tre righe:

  • Riga 1: PRADA
  • Riga 2: Milano ( non Milan )
  • Riga 3: Made In Italy

Le borse Prada più recenti spesso presentano solo due righe sulla placca del nome del logo. Sulla prima è presente il nome del logo PRADA e la seconda riga sotto di esso recita Made in Italy.

5. Etichetta interna, font e forma del logo

Come dicevamo nel paragrafo precedente un aspetto importante da verificare è la presenta o meno della placca di acciaio rettangolare fissata all’interno dell fodera di una borsa Prada. Questa deve presentarsi come rettangolare e dalle caratteristiche simili alla placca triangolare esterna.

Il nome del brand PRADA deve essere sempre in lettere maiuscole ed il suo font essendo molto particolare andrebbe analizzato quasi lettera per lettera, ma due lettere più delle altre.

  • Lettera “R”: La gamba destra della ‘R’ dovrebbe essere angolata verso l’esterno rispetto al resto della lettera. La gamba destra angolata della ‘R’ dovrebbe creare più spazio tra la ‘R’ e la prima ‘A’ nel nome del marchio, facendo sembrare che ‘PR’ sia posizionato più lontano da ‘ADA’. Dove la gamba destra della ‘R’ dovrebbe incontrare il cerchio, dovrebbe esserci un piccolo divario curvato. Dovrebbe sembrare che parte della gamba destra manchi, quindi non si collega completamente al resto della lettera.
  • Lettera “A”: La gamba destra di ciascuna ‘A’ dovrebbe essere notevolmente più spessa della sinistra. La gamba destra di ciascuna ‘A’ dovrebbe estendersi sopra la lettera, creando un effetto “serif”/grazia molto accentuato.

Il lcolore interno della placca Prada deve essere lo stesso di quello della fodera interna, non basta che sia simile, deve essere identico.

Se questa placca del logo è mancante o è fatta di tessuto o plastica, la borsa Prada è un falso. Altro piccolo ma importante particolare è che le borse vintage presentano un logo con tre righe:

  • Riga 1: PRADA
  • Riga 2: Milano ( non Milan )
  • Riga 3: Made In Italy

Le borse Prada più recenti spesso presentano solo due righe sulla placca del nome del logo. Sulla prima è presente il nome del logo PRADA e la seconda riga sotto di esso recita Made in Italy.

3. Cuciture

Anche nel caso delle borse PRADA la qualità delle rifiniture e delle cuciture in particolare è sempre di un livello molto alto. Va osservato attentamente ogni angolo e vanno controllate accuratamente tutte le cuciture per autenticare il prodotto. Le borse contraffatte presentano sempre qualche errore. 

Chi produce falsi infatti difficilmente riesce a replicare alcuni dettagli come ad esempio, il colore dei fili, la tipologia e lo spessore del cotone utilizzato e la qualità dei punti. Quest’ultimo è un aspetto importante: cuciture storte, irregolari o con fili che sporgono sono segni di una borsa fatta in fretta e, spesso, contraffatta. 

Le cuciture dovrebbero essere assolutamente impeccabili. Nessuna irregolarità, senza soluzione di continuità, utilizzare sempre lo stessa tipologia e colore di filo di cotone, non avere spaziatura dispari o punti sciolti o sfilacciatura dovrebbero essere trovati in nessun punto della borsa. Nelle borse autentiche, il numero di imputure/cuciture su ogni lato della borsa, delle etichette, delle patch in pelle  è superiore rispetto alle borse fake/false e generalmente sono molto stretti e vicini l’uno all’altro. Quest’ultimo aspetto è molto importante più punti si riescono a fare per alto e meno la cucitura è grossolana, meno la pelle si deforma durante l’uso e più la borsa sarà duratura nel tempo ( un po’ come per le cicatrici sulla pelle, pochi punti ed il segno rimante grossolano, più punti si fanno e più il segno della cicatrice si attenua e si confonde con la pelle intorno ). Più impunture permetto anche di ricevere al tatto una sensazione di continuità e di fluidità facendo quasi scomparire le cuciture.

TIP: Un test che varrebbe la pena fare è quello della foto in modalità “Macro” ( con zoom alto ). Verificando la foto potrebbe permetterci di verificare la consistenza e la qualità delle cuciture, dei materiali usati e delle impunture. Queste infatti devono dare la sensazione di essere “doppie”, fittamente intrecciate e quindi consistenti. Dior come molti brand di lusso non lesina qualità nemmeno in questi dettagli.

Fai attenzione a ogni dettaglio!

4. Esaminare l’aspetto Interno della Borsa

L’aspetto interno di una borsa PRADA è molto importante da analizzare perché essendo molto vivace ed elaborato alle volte è difficile da replicare dall’industria del falso. Come sempre poi analizzare l’interno di una borsa di lusso può essere un ottimo modo per aggiungere conferme sull’autenticità o meno della borsa.

Le borse Prada sono rivestite internamente o con pelle Nappa o con nylon Jacquard. Se la borsa ha la fodera Jacquard, dovrebbe essere cucita con un motivo, che alterna una corda non avvolta e continue ripetizioni del nome del marchio PRADA. In una borsa PRADA autentica l’interno è composto da un motivo ch si ripete su orizzontalmente su diverse righe alternandosi tra due orientamenti: un verso normale “marchio/testa in sù” e l’altro capovolto a “marchio/testa in giù”. Poiché la tessitura della fodera interna richiede una tecnica molto avanzata, l’industria del falso spesso non riesce a seguire questo schema. Quindi, se il nome del marchio PRADA non cambia orientamento, la borsa è sicuramente un falso.

La fodera interna poi deve presentare la placca in acciaio a mo’ di etichetta interna, ne parliamo nel prossimo step.

7. Hardware e parti metalliche

Passando alle parti metalliche, una regola che vale per tutte le borse di lusso ed anche come visto per le borse di altri marchi del lusso è quella del peso. I brand del lusso utilizzano materiali pregiati, di qualità dal peso specifico maggiore ( al contrario di chi produce falsi ), non ci sono sbavature le borse autentiche, originali prima di arrivare sugli scaffali delle boutique dei brand passano un rigido set di controlli che porta a scartare articoli con il minimo difetto. E’ bene tenere a mente questo quando si tiene tra le mani un borsa PRADA di seconda mano/usata/pre-loved. Alle volte conviene addirittura pesarla su di una bilancia e fare l confronto con le specifiche presenti ( peso ) sul sito del brand specifico. 

Ogni accessorio in metallo delle borse PRADA ha impresso il nome del marchio, che sia un semplice anello, una chiusura o un gancio, TUTTI gli accessori o le componenti metalliche di una borsa PRADA presentano il marchio inciso, ben definito, chiaro e definito.

La Cerniera/Zip

Un elemento della parte hardware che in tutte le borse di lusso e di marca conviene guardare ed approfondire è la cerniera/zip. Questa generalmente ha una costruzione solida sia con riguardo al “tirante” sia con riguardo ai “dentini” della stessa, sono generalmente più grandi rispetto ad una zip falsa e con forme ben definite e quasi taglienti. Le zip dei brand di lusso, nella parte inferiore del tirante, sono sempre di marca e quelle delle borse PRADA hanno impresso in rilievo il  logo di solo alcuni produttori di zippers come: Lampo, Opti, Ipi, Ykk, and Riri.

Altro aspetto da controllare sono i tiranti che quando non sono in pelle ( la stessa pelle della borsa ) sono in metallo ed hanno inciso il logo PRADA e la dicitura “MIlano”.

8. Card di autenticità

Le borse PRADA sono accompagnate da card in plastica con banda magnetica che contengono alcune informazioni importanti volte ad identificare l’oggetto acquistato:

  1. Codice articolo.
  2. Tipologia di pelle e materiale utilizzato.
  3. Colore.
  4. Taglia.
  5. Rettangolo in basso sx: Timbro del negozio in cui la borsa è stata acquistata.
  6. Rettangolo in basso dx: Data di acquisto della borsa

Assicurati di prestare attenzione anche al carattere e alla qualità delle carte ed anche a quanto scritto sulle stesse, spesso le borse PRADA false non replicano fedelmente il contenuto di quanto scritto sulla card o lo traducono male. La coerenza del testo è un segno di autenticità della borsa.

TIP: Scaricate un app Code Scanner e verificate il codice a barre dell’etichetta della borsa PRADA, se coincide con i numeri riportati sulla stessa carta è un buon segno ;)!

9. Dust bag

La  dust bag è timbrata con il logo Prada e protegge la tua borsa quando non la usi. Solitamente è di seta o di morbido flanella e di colore bianco, anche se esiste in diversi colori. Le borse più vecchie spesso sono in blu marino con il logo timbrato in oro. Il timbro del logo su una sacca anti-polvere Prada autentica è impeccabile: nitido, preciso e dritto, senza storpiature ortografiche.

10. Verifica del Venditore

Quando si acquista una borsa di Dior, è fondamentale rivolgersi a un venditore affidabile. Dior dispone di negozi propri e rivenditori autorizzati, come grandi magazzini e boutique di lusso. Se si acquista una borsaDior da un venditore terzo, è importante controllare le recensioni, le valutazioni e cosa ha venduto in passato o sta vendendo in quel preciso momento ( il suo armadio ) prima di effettuare l’acquisto.

È anche utile informarsi sulla politica di restituzione e garanzia del venditore ( nel caso sia un commerciante o un negozio di second hand/usato ), in modo da avere la sicurezza di poter restituire la borsa o ricevere un rimborso nel caso in cui non soddisfi le aspettative o si scopra che è contraffatta. Inoltre, se possibile, è consigliabile confrontare la borsa con immagini di borse autentiche dello stesso modello, per individuare eventuali discrepanze nei dettagli e nella qualità dei materiali. Ricordate che la chiave per evitare di acquistare una borsa Dior contraffatta è la ricerca, la conoscenza dei dettagli che contraddistinguono un prodotto originale da uno falso e la necessità di seguire un “protocollo”, passando in rassegna ogni singolo step presentato in questa guida o in altre presenti sul web.

11. Verifica del Prezzo

Uno dei metodi più semplici per individuare una borsa Dior contraffatta è il prezzo. Le borse Dior sono costose, con prezzi che variano dalle centinaia alle migliaia di dollari. Se ti imbatti in una borsa Dior notevolmente più economica rispetto al prezzo di vendita al dettaglio, è molto probabile che sia un falso.

Tuttavia, bisogna fare attenzione anche ai venditori che potrebbero offrire borse false a prezzi simili a quelli originali per ingannare gli acquirenti più sospettosi.

In generale ecco alcune regole per valutare il prezzo di una borsa venduta da un venditore privato o negozio second hand o di articoli pre-loved, in base alle sue condizioni:

  • Nuovo con o senza cartellini: 80%-60% del prezzo di vendita retail ( negozio ufficiale ).
  • Molto buone: 60%-40% del prezzo di vendita retail ( negozio ufficiale ).
  • Buone / Sufficienti: 40%-20% del prezzo di vendita retail ( negozio ufficiale ).

Ecco quindi che se una borsa Dior nuova è online a prezzi stracciati ( 30-40% del prezzo di vendita retail ) questo è un segnale chiaro, passare oltre ed evitare l’acquisto.

Post a Comment